You are here

La dieta last minute

Come si intuisce dal nome, la dieta last minute rappresenta la dieta dell'ultimo minuto, ossia quella dieta da seguire per un tempo molto breve allo scopo di ottenere un risultato limitato ma rapido.

Si sa che non è la strada giusta per risolvere i propri problemi di peso e di alimentazione, ma la tentazione di sottoporsi a una dieta breve per cercare almeno di rientrare nel costume della stessa taglia dell'anno scorso è troppo forte e bene o male ci abbiamo provato tutti/e.

Prima di tutto ci si chiede: ma quanto si può perdere con una dieta di questo tipo, per esempio di due settimane?

Va detto subito che, data lefficienza del corpo nell'immagazzinare i grassi, perdere un chilo significa pressapoco tagliare tra 4000 e 5000 kilocalorie. Se riusciamo quindi a ridurre la dieta di 1000 kilocalorie al giorno, compatibilmente con la salute, e questo dipende dalla base abituale di consumo calorico da cui partiamo, in un paio di settimane di dieta seguita abbastanza rigidamente potremmo perdere intorno ai 3 kg, massimo 4 kg.

D'altra parte, un taglio drastico di 1000 kcal al giorno è decisamente eccessivo per la maggior parte dei soggetti, e quindi nettamente sconsigliato a chi parte da un consumo energetico abituale che non consente troppi margini. Alcuni soggetti accusano un calo drammatico di energie psicofisiche e si sono segnalati casi di svenimento, debolezza generalizzata, amenorrea e squilibri dei livelli ormonali.

Da tutto questo si capisce come sia profondamente sbagliato impostare una dieta last minute per ottenere obiettivi di miglioramento estetico.

Si tratta piuttosto di una dieta d'emergenza, da seguire nel caso di problemi di salute tali da richiedere un rapido dimagrimento, come prima di un'operazione chirurgica, o in determinate situazioni di carattere sportivo, ma sempre da parte di soggetti che possono essere sottoposti a un monitoraggio medico.

Invece, di solito si segue una dieta last minute proprio per apparire in forma in un certo giorno, magari quello delle nozze, o nella stagione estiva per superare la prova costume.

Ecco comunque i primi tre giorni di una tipica dieta last minute.

Primo giorno:

Colazione: un succo di frutta senza zucchero, 3 gallette di riso con miele
mezza mattina: un frutto
Pranzo: un panino con prosciutto crudo al quale sia stato tolto il grasso
pomeriggio:  un frutto
Cena: carne alla griglia, insalata, 1 cucchiaino di olio extravergine crudo

Secondo giorno

Colazione: succo di frutta senza zucchero, 2 frutti, caffè d'orzo con un cucchiaino di zucchero di canna
mezza mattina: un frutto a piacere
Pranzo: tonno al naturale, gamberetti lessi, insalata mista con pomodori
pomeriggio:  un frutto a piacere
Cena: un piatto di spaghetti pomodoro e basilico, insalata, 1 cucchiaino di olio

Terzo giorno

Colazione: un vasetto di yogurt con cereali, un caffè, un cucchiaino di zucchero di canna
mezza mattina: : un frutto
Pranzo: bresaola con rughetta e grana, un panino
pomeriggio: un frutto
Cena: pesce al cartoccio con verdure, verdura mista, 1 cucchiaino di olio