You are here

La dieta metabolica

La dieta metabolica

La dieta metabolica stata ideata dal dottor Mauro di Pasquale, un medico canadese di chiare origini italiane.

La notorietà della dieta metabolica si deve alla promessa di ottenere risultati eccezionali in brevissimo tempo, confermata, a detta dei suoi sostenitori, da numerosi studi scientifici che ne testimonierebbero l'efficacia.

Carico e scarico nella dieta metabolica

Uno dei concetti base della dieta metabolica consiste nell'alternanza di periodi di "scarico" e "carico" dei carboidrati dalla dieta.

Il principio è molto semplice e si basa sull'idea che l'organismo, durante una dieta ipocalorica e a basso contenuto di carboidrati, preleva l'energia necessaria al metabolismo dai grassi corporei per qualche giorno, e poi inizia a intaccare le proteine muscolari.

Per sfruttare al massimo la fase iniziale di questo meccanismo, e quindi evitare di entrare nella seconda fase in cui si cominciano a perdere proteine muscolari, occorre dunque reintegrare i carboidrati prima che insorga il catabolismo muscolare.

Perdere 10 kg con la dieta metabolica

Le diete metaboliche non seguono il solito calcolo delle calorie, perciò non è necessario pesare i cibi, bisogna invece seguire una certa sequenza durante la giornata e soprattutto preferire certi alimenti ed escluderne altri che sono sfavorevoli al tipo di metabolismo che produce il sovrappeso.

Per esempio, per un tipo di metabolismo lento, il più diffuso, sono da preferire carboidrati come cereali e legumi a cena, e proteine di carni bianche e pesce a pranzo.

Si dovrebberoro poi limitare i latticini e specialmente i salumi, in ogni caso solo a pranzo.

Frutta fresca di stagione al mattino a colazione.

Dieta metabolica italiana

Una caratteristica della dieta metabolica ideata dal dottor Mauro di Pasquale, anche se in realtà si tratta di un medico canadese di origini italiane, è quella di essere chiaramente impostata sulle abitudini e sulla cultura tipicamente nordamericane.