You are here

Dieta south beach

La dieta South Beach è stata ideata dal dott. Agatston, un noto cardiologo americano.

E' consigliabile per chi preferisce seguire una dieta a lungo termine, dai processi lenti ma con effetti duraturi.

Il principio base risiede nell'attenzione alla qualità dell'alimentazione più che alla quantità dei cibi ingeriti.

La dieta South Beach si compone di 3 periodi successivi:

Nella prima fase sono esclusi farinacei e zuccheri a favore delle proteine per 15 giorni. L'esclusione totale dei carboidrati fa di questa prima fase una dieta cosiddetta "very low carb", che richiede una certa attenzione alle alterazioni che la privazione totale dei glucidi necessariamente provoca sul metabolismo.

Nella seconda si reintroducono progressivamente i farinacei e gli zuccheri, a partire da quelli che hanno un basso indice glicemico (come per esempio zuccheri lenti come il fruttosio, che portano a una progressiva liberazione di insulina, lentamente e senza alterare eccessivamente la glicemia) fino al raggiungimento del peso ideale.

Nella terza e ultima fase avviene l'adozione definitiva di un'alimentazione che privilegia grassi e zuccheri cosiddetti buoni.

La dieta South Beach, detta anche Miami, non dà molti problemi, con l'eccezione delle aprima fase, che richiede sempre un certo controllo: potete mangiare quantità ragionevoli di cibo, evitando così la sensazione di fame comune a tante diete.

Inoltre non è necessario il conteggio delle calorie e consente di trovare una corretta igiene alimentare a lungo termine. Potrete perdere da 3 a 4 kg in 12-15 giorni, principalmente nella zona addominale.

L'inconveniente principale risiede nella difficoltà di gestire la dieta fuori casa e non sempre è facile trovare alimenti completi o biologici che possano rimpiazzare i normali alimenti raffinati dei supermercati.

Alimenti da eliminare: zuccheri semplici, legumi, farinacei (pasta, riso, pane), i latticini e alcune verdure, come carote e barbabietole).

Cibi da preferire: frutta, cereali completi, verdure, carni rosse e bianche, pesci, formaggio, uova, noci, grassi vegetali (olio d'oliva, di colza, di noci), latticini scremati o parzialmente scremati.