Ricetta di Natale per la dieta Montignac

Per Natale potete provare queste semplici ricette per un antipasto di legumi, studiate per rientrare nei canoni del metodo Montignac:

Prima di tutto ecco la base:

INGREDIENTI
Pane integrale 100%
1 Kg. di farina integrale,
1/2 bicchiere di olio extra vergine di oliva; 1 cucchiaino di sale fino;
1 quadratino di lievito di birra, da sciogliere in acqua tiepida.

Mettete la farina a fontana su di una spianatoia e versate al centro il sale, lolio, il lievito sciolto; unite altra acqua tiepida, quanto basta per ottenere una pasta morbida ed elastica; lavoratela energicamente

Dieta metabolica italiana

Una caratteristica della dieta metabolica ideata dal dottor Mauro di Pasquale, anche se in realtà si tratta di un medico canadese di origini italiane, è quella di essere chiaramente impostata sulle abitudini e sulla cultura tipicamente nordamericane.

L'ottimismo non fa dimagrire

L'ottimismo aiuta in molte situazioni ma a quanto pare non quando si tratta di perdere peso.

Secondo un gruppo di ricercatori giapponesi della Doshisha University di Kyoto, l'umore delle persone potrebbe influire sulla perdita di peso.

La ricerca, coordinata da Hitomi Saito, ha tenuto sotto osservazione per un periodo di sei mesi 147 pazienti obesi. La fase di valutazione prevedeva anche una serie di questionari, compilati dai pazienti prima di iniziare il programma dimagrante e al termine dei sei mesi, utili per delineare un quadro preciso della loro personalità.

CPE: l'enzima che fa perdere peso definitivamente

I meccanismi cerebrali che regolano la fame, l'assunzione di cibo e il consumo energetico sono oggetto di studio scientifico da oltre un secolo, senza che sia possibile a tutt'oggi dire una parola definitiva sul loro funzionamento.

Uno scienziato italiano che ha trovato lavoro, come tanti altri, negli USA, avrebbe scoperto un sensore che permette una rapida perdita di peso e di non riacquistare i chili persi al termine di una dieta: sarebbe il ‘CPE’, un dispositivo biologico basato su un enzima, il CPE appunto, che coordina l’alimentazione e il dispendio calorico; coordinamento fondamentale per dimagrire, perché in

Paleodieta: dimagrire con la dieta preistorica

Il moderno regime dietetico conosciuto come "dieta paleolitica", o anche paleodieta, popolarmente detto anche la dieta dell'uomo preistorico, dieta del cavernicolo, dieta dell'età della pietra, o ancora, forse più propriamente, dieta dei cacciatori-raccoglitori, consiste in uno schema nutrizionale basato sugli animali e le piante selvatiche che venivano presumibilmente consumati dalle varie specie umane che popolavano la Terra durante il Paleolitico, ossia in un periodo che inizia circa 2,5 milioni di anni fa e si conclude circa 10.000 anni fa con lo sviluppo del settore agricolo.

Dieta vegetariana e salute delle ossa.

L'antica questione se una dieta strettamente vegetariana (o vegana) possa indebolire le ossa è stata oggetto di una nuova ricerca condotta in Australia, con risultati che possono essere interpretati sia in un senso che nell'altro.

Lo studio avrebbe infatti dimostrato che i vegetariani stretti, o per meglio dire i vegani, avrebbero mediamente una densità delle ossa inferiore rispetto a chi non segue una tale dieta.

In sostanza, le ossa dei vegani sarebbero meno dense delle ossa dei carnivori.

E questo sembrerebbe segnare un punto a favore dei detrattori delle diete vegetariane.

Perdere 10 kg con la dieta metabolica

Le diete metaboliche non seguono il solito calcolo delle calorie, perciò non è necessario pesare i cibi, bisogna invece seguire una certa sequenza durante la giornata e soprattutto preferire certi alimenti ed escluderne altri che sono sfavorevoli al tipo di metabolismo che produce il sovrappeso.

Per esempio, per un tipo di metabolismo lento, il più diffuso, sono da preferire carboidrati come cereali e legumi a cena, e proteine di carni bianche e pesce a pranzo.

Si dovrebberoro poi limitare i latticini e specialmente i salumi, in ogni caso solo a pranzo.

Frutta fresca di stagione al mattino a colazione.

La dieta last minute

Come si intuisce dal nome, la dieta last minute rappresenta la dieta dell'ultimo minuto, ossia quella dieta da seguire per un tempo molto breve allo scopo di ottenere un risultato limitato ma rapido.

La crisi nella dieta di mezza età: come evitarla

Bastano alcune attenzioni per superare senza troppi danni il naturale rallentamento del metabolismo dovuto all'età; ecco qualche semplice correzione dello stile alimentare che può portare notevoli vantaggi.

Com'è noto, il tempo che passa porta nuove linee sul viso, un nuovo colore di capelli (grigio) e un nuovo punto vita, ma non tutti i cambiamenti nel nostro corpo sono da attribuire solo ai decenni passati.

Le nostre abitudini alimentari, l'atteggiamento e il nostro approccio alla vita quotidiana possono giocare un ruolo determinante.

I cibi light ingrassano di più: una ricerca lo dimostra.

Un gruppo di ricerca formato da psicologi sperimentali nel Regno Unito ha accertato che alcune strategie adottate per prevenire l'obesità potrebbero avere un effetto contrario e controproducente.

I ricercatori, guidati dal dottor Jeff Brunstrom, docente presso l'Università di Bristol, hanno scoperto che le persone alle quali venivano offerti cibi speciali a basso contenuto calorico tendevano a servirsi porzioni molto più abbondanti degli altri.

Pagine

Subscribe to Front page feed