You are here

Gene smart diet

Arrivano dagli USA, e precisamente dalla Wake Forest University School of Medicine di Winston Salem, in North Caroline, gli ultimi studi sulla reale natura dell'obesità e degli squilibri che provoca.

Secondo queste ricerche, pubblicate sul libro del Dr. Chilton "The Gene Smart Diet" (Rodale Books, June 2009) Ski”,  il punto cruciale risiederebbe nella relazione tra alimentazione e geni.

Secondo il Dr Chilton, il disallineamento tra la nostra dieta quotidiana e i nostri geni sarebbe un importante fattore che contribuisce alla crisi sanitaria nazionale degli usa, attraverso l'obesità diffusa e le malattie infiammatorie croniche ad essa associate.

Spostare il paradigma del trattamento su strategie gene-based, ossia orientate ad armonizzare il corredo genetico individuale con l'alimentazione e lo stile di vita, rappresenta l'obiettivo centrale del cosiddetto programma "Gene Smart benessere", annunciato dall'autore come un nuovo pionieristico approccio per la salute e il fitness.

Il programma Smart ha debuttato ufficialmente questa settimana con la pubblicazione del libro Gene Smart Dieta da Floyd Chilton, un pioniere nello studio della genetica e della nutrizione in rapporto alle malattie infiammatorie.

Il libro offre numerosi strumenti e risorse, suggerimenti per l'alimentazione, programmi di esercizio, ricette, rinforzi motivazionali e storie di successo allo scopo di educare i consumatori e aiutarli a iniziare il programma.

Recenti ricerche sembrano dimostrare che la nostra dieta e gli stili di vita che conduciamo sono in contrasto con il nostro corredo genetico, con un effetto devastante per il nostro girovita, per non parlare della nostra salute.

"La ricerca ha evidenziato la tipica dieta americana come la causa di numerosi problemi di salute, dall'obesità alle malattie infiammatorie croniche", ha detto il Dott. Chilton. "Ma attraverso gli stessi principi che consentono al nostro corpo la sua naturale sopravvivenza, siamo in grado di invertire tale tendenza e di aiutare le persone non solo perdere peso, ma anche ad evitare che una serie di malattie e a vivere in modo più sano, e con maggiori energie.

L'ultima ricerca del Dott. Chilton sull'interazione nutrienti/geni, pubblicata nel giugno del 2009 sul Journal of Biological Chemistry, ha svolto un ruolo importante nello sviluppo del programma di Gene Smart, che si concentra su cinque principi fondamentali:

1) Aumentare il consumo di Polifenoli - Mangiare più frutta e verdura di diversi colori (anche scuri) Bere più succhi di frutta al 100%, tè verde, vino rosso e cioccolato fondente.

2) Aumentare l'assunzione di Omega (con un obiettivo di 1.250 - 1.500 mg di EPA e DHA al giorno):  mangiare più pesce ed eventualmente integrare con un supplemento di olio di pesce di alta qualià. Aggiungere 400 - 500 mg al giorno di uno specifico  omega-6 chiamato GLA.

3) Aumentare il consumo giornaliero di fibre a 14-16 grammi per ogni 1.000 calorie consumate, o circa 30 grammi di fibra di 2.000 calorie della dieta.

4) Ridurre Calorie - Se siete in sovrappeso, ridurre il quotidiano apporto calorico del 20% al 30% è necessario per mantenere il vostro peso attuale.

5) Esercizio fisico per ridurre l'infiammazione - Esercizio di almeno 5 giorni alla settimana, per almeno 30 minuti.

il laboratorio di ricerca del Dr. Chilton ha condotto uno studio clinico di 8 settimane su 68 persone di tutte le tipologie.

Secondo gli autori i partecipanti al programma avrebbero perso peso e riportato miglioramenti nell'umore e nei livelli di energia.