You are here

Dal giappone la dieta della banana

Grande novità dal giappone nel campo delle diete ortofrutticole: la dieta delle banane (la dieta dell'uva era già nota in occidente dal tempo dei romani ).

Cliccate qui per conoscere l'apporto in calorie e i valori nutritivi della banana.

Il più grande importatore di banane del Giappone, la Dole Japan Company, gongola: "Non si trovano più banane nei supermercati ma stiamo attrezzandoci per rinnovare le scorte.", ha dichiarato il suo portavoce.

Ancora una volta una moda giapponese fa parlare di sè anche in europa, questa volta si tratta della dieta della banana, una vera e propria mania che sembra aver scatenato un picco di vendite del frutto in Giappone, che sarebbero aumentate del 75 per cento nell'unltima settimana.

Tutto comincia lo scorso mese di marzo con la pubblicazione del libro "Asa banana daietto", che si può approssimativamente tradurre come "La dieta che consiglia di mangiare una banana a colazione". Questo libro assicura che il semplice atto di mangiare una banana a colazione, bevendo acqua a temperatura ambiente, induce il dimagrimento qualsiasi altra cosa si mangi durante il resto della giornata.

Si capisce quindi l'appeal che una tale dieta può esercitare sulla vasta schiera di coloro che desiderano dimagrire senza sottoporsi a troppi sacrifici.

Attraverso i più diffusi canali di comunicazione del Giappone, tra cui la popolare internet community Mixi, la dieta si è poi fatta rapidamente conoscere al grande pubblico scatenando l'assalto ai reparti ortofrutticoli a caccia del prezioso frutto ricurvo, grazie anche ai servizi di vari programmi televisivi che ne testimoniavano l'efficacia. Ora naturalmente ci aspettiamo altre grandi novità nel campo delle diette ortofrutticole, del resto la dieta dell'uva era già nota in occidente dal tempo deirumani .

I giapponesi sono abituati ad accogliere con entusiasmo qualsiasi novità nel campo della salute trasformandola subito in una moda. Lo scorso anno c'è stata la mania della dieta dei fagioli di soia fermentati, svanita quando dietisti in tutto il paese ne smentirono scientificamente le presunte proprietà dimagranti.

Probabilmente la dieta della banana a colazione non è una di quelle diete ad altissimo impatto, ma forse permette di perdere un paio di chili in un paio di mesi.

La banana ha infatti qualche caloria in più rispetto ad altra frutta, ma presenta il vantaggio non trascurabile di mantenere molto alto il tono dell'umore. Grazie ad un po' di carboidrati in più e alla combinazione di magnesio e potassio, la banana ha l'effetto gratificante di un cioccolatino o di un qualsiasi dolcetto, ma senza l'apporto calorico del dolciume stesso, soprattutto in termini di grassi.

Come si fa la dieta della banana per colazione?

- Per colazione bisogna mangiare una o più banane fresche fino a sentirsi sazi, ma non proprio troppo pieni.

- Si pranza e si cena normalmente, mangiando quello che si vuole, badando solo anon appesantirsi in eccesso. L'unico limite è nel divieto totale di dolci e dessert.

- Si deve cenare entro le 8.00 di sera e bere solo acqua a temperatura ambiente.

Tutto qui, se volete verificarne l'efficacia non c'è che da provarla, di sicuro non sembra una dieta che possa comportare rischi. Anzi, seguire queste semplici regole, a parte la banana, può fare solo bene.