You are here

La falsa nutrizionista di striscia la notizia

Chi ha seguito la puntata di striscia la notizia di ieri sera 14 ottobre sarà rimasto certamente colpito, e in qualche modo interessato, dal servizio dei due simpatici inviati pugliesi Fabio e Mingo, che hanno fatto irruzione nello studio di una presunta "nutrizionista", che prescriveva diete al prezzo di 25 euro.

La struttura del servizio era quella ampiamente collaudata dello smascheramento del professionista fasullo, con l'invio di attori in veste di clienti che riprendono la sessione con telecamera nascosta, e successivo intervento degli inviati che inseguono e rimproverano il furbacchione di turno, ricordandogli che così non si fa e insomma svergognandolo pubblicamente.

Il meccanismo ha sempre funzionato perfettamente con i falsi dentisti e con i falsi medici, ci sono stati perfino falsi chirurghi, nonchè falsi medium e altre varie categorie di millantatori di ogni tipo, smascherati per la goduria del telespettatore.

Eppure, nel caso della falsa nutrizionista qualcosa sembrava non tornare. Prima di tutto: si può davvero parlare di falsa nutrizionista? La categoria del vero nutrizionista esite ed è tutelata dalla legge? E' davvero vietato l'esercizio abusivo della professione di nutrizionista?

Prima del servizio, per chiarire subito questo aspetto, i due inviati si sono premurati di intervistare una biologa nutrizionista, che ha spiegato come gli unici professionisti abilitati a "prescrivere diete" siano i medici specialisti in dietologia e scienza dell'alimentazioni, i laureati in dietologia con laurea breve, e naturalmente i biologi nutrizionisti.

Sembrerebbe dunque che chiunque non sia provvisto di questi titoli, nel momento in cui "prescrive" una dieta, commette una violazione di legge.

Tuttavia il verbo prescrivere si usa per i farmaci; parlare di "prescrivere", nel caso dei regimi alimentari, e anche delle diete, sembra un po' una forzatura.

E poi, viene da chiedersi, allora anche per un medico senza specializzazione specifica varrebbe il divieto di 'prescrivere' diete? Sarebbe evidentemente assurdo, qualunque medico di base fornisce indicazioni sull'alimentazione dei suoi pazienti.

La materia non sembra poi così chiara come i due simpatici inviati vorrebbero fare apparire. Altrimenti una buona metà degli ideatori delle più famose diete dovrebbe essere considerato abusivo.