You are here

Dieta e sessualità femminile: mediterranea è meglio.

Una ricerca presentata oggi al Congresso nazionale di endocrinologia a Sorrento dimostrerebbe che mangiare seguendo la dieta mediterranea aiuta la donna a sentirsi meglio con la propria sessualità.

"Grazie al perfetto equilibrio alimentare - ha riferito Katia Esposito, che insegna endocrinologia alla Seconda Università di Napoli - la dieta mediterranea garantisce longevità, una migliore qualità di vita, pensiero positivo e una protezione nei confronti di diverse malattie".

In particolare per quanto riguarda il rapporto tra sesso e l'alimentazione, ha proseguito: "La sessualità è un complesso universo nel quale ruotano intricati meccanismi vascolari, neurologici, ormonali e psicologici. La disfunzione sessuale femminile è il complesso di disturbi della sfera sessuale muliebre, in grado di causare disagio personale ed effetti negativi sulla qualità di vita”. E se i disturbi della sfera sessuale sono più frequenti nelle donne (tra l'11% e il 29% della popolazione femminile adulta) che negli uomini, la ricerca ha anche individuato il rimedio proprio nell'alimentazione mediterranea: "Al centro di ricerche cliniche della Divisione di Malattie del Metabolismo della Seconda Università di Napoli siamo riusciti a dimostrare che mangiare mediterraneo aiuta la donna a sentirsi meglio con la propria sessualità”, ha concluso infatti la Dr.ssa Esposito.