You are here

Lo yogurt nella dieta

Lo yogurt è un alimento naturale originato dalle fermentazione del latte grazie all'azione di piccoli batteri benefici: i fermenti lattici.

I fermenti lattici, una volta che sono presenti nel latte, lo trasformano in  yogurt.

Ecco perchè sotto certi aspetti, in particolare ai fini della dieta, equivale al latte intero. Può quindi essere consumato all’interno di un'alimentazione adeguata, sana e corretta, al mattino, a colazione, e negli spuntini.

Bisogna però distinguere lo yogurt più grasso da quello meno grasso.

Le case produttrici indicano nell'etichetta le percentuali di grassi, proteine e carboidrati presenti.

Quindi al momento del nostro acquisto, se siamo intenzionati a perdere un poco di peso ma a non rinunciare allo yogurt, dobbiamo cercare quello più adatto a noi, e quindi quello che avrà una più alta quantità di acqua e una minore quantità di grassi.

Molti produttori inseriscono nello yogurt anche fibre, vitamine ed altri micro e macro nutrienti, che attribuiscono qualità aggiuntive allo yogurt.

Si può quindi inserire nel nostro schema alimentare corretto e teso al dimagrimento, pur di mantenere le dovute attenzioni.

Il momento migliore per uno yogurt è al mattino insieme a cereali o come spuntino pomeridiano.

Lo yogurt contiene molte vitamine, calcio e acqua, e queste sostanze sono necessarie alla nostra pelle per stare in salute ed apparire più belli.

Lo yogurt, essendo un alimento abbastanza completo, potrebbe sostituire la cena per qualche giorno alla settimana, ma non per vari giorni consecutivi.

Secondo le ricerche più recenti, gli effetti sull'organismo di certi alimenti vanno al di là del semplice apporto di nutrienti, in quanto intervengono nel favorire e modulare il funzionamento di specifici processi vitali.

In particolare si parla di alimenti probiotici (favorevoli alla vita, dal greco bios), di cui lo yogurt e' l'esempio piu' rappresentativo, perche' oltre ai nutrienti del latte apporta dei microorganismi 'vivi', in grado di esercitare un'azione di equilibrio sui numerosi batteri presenti nell'intestino umano.

Lo yogurt è conosciuto dai tempi antichi, soprattutto nei paesi dell'Est, e già nella Bibbia (nella Genesi) ci sono precisi riferimenti a questo alimento.

I francesi sono i più grandi consumatori di yogurt rispetto ad altri paesi europei.

Ed ecco una ricetta per farsi lo yogurt in casa: per iniziare 1 vasetto di yogurt bianco magro qualsiasi, mischiatelo con 3/4 di litro di latte parzialmente scremato fresco e lasciatelo nella yogurtiera almeno 12 ore.

Per un buon risultato bisogna ripetere l'operazione utilizzando 150 gr dello yogurt appena preparato e 3/4 di latte. Se volete uno yogurt più denso potete usare la tecnica del filtraggio lento. Mettete lo yogurt in un panno di cotone bianco, fissatelo su una grande pentola, coprite e lasciate filtrare per ci rca 3 ore.