You are here

Ricetta per un pasto con il metodo Montignac

Nella prima fase del metodo Montignac si devono mangiare cibi che non superino un indice glicemico di 35, e se ne può mangiare quanto si vuole senza liniti di quantità o di calorie .

Una volta raggiunto il peso ideale si passa a un programma di mantenimento, dove si possono introdurre cibi con indice glicemico fino a 50, ma bisogna continuare per sempre, perché il metodo Montignac è un approccio mentale all'idea stessa dell'alimentazione.

Per verificare come questi limiti consentano tuttavia un'alimentazione sufficientemente ricca e variata, è possibile provare una ricetta come questa, per un pasto per 4 persone, che segue le regole del metodo.

Antipasto
Tartara di tonno con avocado
240g di filetto di tonno, 3 cipolle, 2 limette (o piccoli limoni), 1 avocado maturo, 1 mazzetto di crescione, 1 spicchio d’aglio,1 cucchiaio di salsa di soia, 1 cucchiaio d’olio di sesamo spremuto a freddo, 1 peperoncino rosso fresco, 1 rizoma di zenzero fresco, sale marino

Tagliare il filetto di tonno dapprima in fettine sottilissime con un coltello affilato, quindi in piccoli cubetti.

Sbucciare l’avocado, togliere il nocciolo e tagliarlo a metà. Metterne da parte metà per la decorazione. Tritare finemente l’altra metà insieme alle cipolle novelle, al peperoncino e allo spicchio d’aglio, quindi unire il tutto al tonno. Aggiungere il succo di limetta, la salsa di soia, l’olio di sesamo e un po’ di zenzero grattugiato, insaporire a piacimento con sale marino e mescolare bene. Con la tartara formare delle polpette e decorarle con l’avocado rimasto e tagliato a pezzetti, guarnire con crescione e limetta.

Piatto principale
Corona d’agnello con barchette di ceci e verdure provenzali
600g di carré d’agnello con le ossa, 2 zucchine, 1 melanzana, 1 peperone rosso, 8 scalogni sbucciati, 4 cl di aceto balsamico, 1 mazzetto di timo fresco, 1 mazzetto di basilico, 100 g di ceci, 100 g di quimic, 0,2 l di olio d’oliva, sale, pepe, aglio, macis (fibra esterna dei semi della noce moscata), parmigiano grattugiato.

Condire l’agnello con sale e pepe e farlo ben dorare in padella con olio d’oliva. Disporlo su di una teglia da forno e cospargerlo di erbe e aglio tritato. In un forno già caldo, cuocere a 175° per ca. 15 minuti, quindi toglierlo dal forno, coprirlo con un foglio d’alluminio e lasciar riposare per ca. 5-7 minuti. Servire solo quando dalla carne si sarà depositato un buon sugo. Per le verdure provenzali, tagliare la zucchina, la melanzana, il peperone e lo scalogno a pezzi non troppo piccoli.

In una padella con olio d’oliva, cuocere a fuoco medio dapprima lo scalogno, quindi dopo ca. 1 minuto e mezzo, il peperone e dopo un altro minuto e mezzo la zucchina e la melanzana.

Cuocere il tutto per ca. 10 min. Quando le verdure si saranno ammorbidite, condire con sale e pepe, stemperare con aceto balsamico e aromatizzare con le restanti erbe.

Ammorbidire i ceci in acqua fredda la notte precedente alla preparazione, quindi scolarli e cuocerli in acqua salata per ca. 35 min. In una piccola pentola, soffriggere in olio d’oliva lo scalogno tritato, aggiungere i ceci e cuocerli insieme al quimic per altri 10 minuti.

Condire con sale, pepe e fiore di macis macinato, quindi versare il tutto in un passaverdura elettrico. Con il purè di ceci così ottenuto, riempire con l’aiuto di un sac à poche le zucchine precedentemente bollite, cospargere con parmigiano grattugiato e gratinare brevemente.

Dessert
Mousse al cioccolato
100 g di cioccolato amaro (con cacao min. 70%), 3 grandi tuorli d’uovo, 2-3 cucchiai di fruttosio, 175 ml di panna (grassi contenuti 35 %), 5 grandi albumi d’uovo.

Spezzettare il cioccolato, fondere i pezzi di cioccolato mescolandoli con un cucchiaio d’acqua. Sbattere i tuorli in una scodella con metà del fruttosio fino a ottenere una crema. Continuando a mescolare, aggiungere poco a poco il cioccolato fuso e lasciar riposare il tutto. In un’altra scodella, montare a neve gli albumi.

In una terza scodella, montare la panna unita al restante fruttosio. Incorporare delicatamente alla crema di tuorli e cioccolato prima la panna montata e successivamente gli albumi montati a neve. Riempire con la mousse 4-6 formine e lasciare in frigorifero 5 ore prima di servire.

 

Per concludere, ecco la tabella degli indici glicemici di alcuni dei principali cibi che costituiscono la nostra alimentazione:
- pari a zero: uova; pesce; formaggi freschi e stagionati; carni; insaccati;
- inferiore a 10: melanzane ed ortaggi verdi;
- da 10 a 15: albicocche; agrumi; noci; mandorle; arachidi; yogurt magro;
- da 15 a 20: marmellata senza zucchero; cioccolato amaro; lenticchie;
- da 20 a 30: latticini;
- da 30 a 40: pane integrale e mele;
- da 40 a 50: pasta.