You are here

Diete low carb, principi e ricette

Le diete Low Carb, letteralmente Bassi Carboidrati, anzichè ridurre i grassi, propongono la necessità di controllare l’assunzione di quei carboidrati cosiddetti cattivi.

Migliorare le scelte alimentari per vivere magri, sani e felici riducendo la quantità di carboidrati, questa è la filosofia di base di chi segue le diete Low Carb.

Le diete low carb non sono una cosa nuova, le più famose: la dieta metabolica, la dieta zona, il metodo Montignac e la dieta Atkins, sono nate molti anni fa.

Demonizzate dai rappresentanti della nutrizione ufficiale, sono poi tornate in auge probabilmente anche a causa di questa demonizzazione, che a un certo punto ha perso le basi scientifiche, non più così solide come si pensava, per decretarne la dannosità.

Secondo i sostenitori di queste diete, solo certi carboidrati sono responsabili dell’aumento di peso e dell’ostruzione delle arterie, e proprio per questo motivo è utile sapere che i carboidrati non sono tutti uguali e solo alcuni fanno guadagnare chili di troppo.

Nelle librerie italiane è possibile trovare “500 Ricette Low-Carb”, il bestseller di Dana Carpender che ha venduto nel mondo oltre mezzo milione di copie. Centinaia di gustose ricette proposte per tutti i regimi alimentare a basso contenuto di carboidrati, presentate così dall'autrice:

Se pensate di averne abbastanza della vostra dieta con pochi carboidrati, questo libro è rivolto a voi. In esso troverete non solo decine di modi per variare un hamburger, una bistecca, delle braciole di maiale, il pollo e il pesce, ma scoprirete anche un’ampia varietà di contorni e insalate, così come spuntini e stuzzichini, e tutto questo senza avere la sensazione di privarvi di qualcosa. Vi verrà inoltre spiegato come fare il pane, il muffin, le focaccine dolci, le frittelle e il müesli. In breve, questo libro vi convincerà che seguire una dieta a basso contenuto di carboidrati può essere divertente, appagare il gusto e nient’affatto monotona.

Le ricette del libro privilegiano i carboidrati cosiddetti “buoni” presenti nella frutta e nella verdura, gli oli vegetali di qualità e i cibi proteici, consentendo così di raggiungere il peso desiderato senza sottoporsi a diete esageratamente radicali ed evitando l’effetto yo-yo, per cui si tende a riprendere i chili persi al termine della dieta.